Adenoscultura ascellare: sudorazione ascellare

Trattasi di un problema che infastidisce entrambi i sessi.
La tecnica tradizionale si svolge in anestesia generale, raramente in locale e prevede tempi di guarigione lunghi e cicatrici residue antiestetiche. Inoltre le complicanze, quando sopraggiungono, sono piuttosto serie.

Una nuova tecnica senza cicatrici ha fatto però cambiare idea anche ai più scettici e paurosi: liposuzione del cavo ascellare: asportazione delle ghiandole sudoripare impiegando la tecnica della liposuzione, interessante ma con qualche problema! Ho impiegato anche io questa tecnica fino al 1999.

Nel 2000 oltre ad aver migliorato la metodica, ho  ideato una nuova sonda (cannula a rastrello), che ha ottimizzato i risultati e ridotte le complicanze. Ho definito questo intervento: adenoscultura ascellare. Vedi sotto