Riduzione del seno: cicatrice corta

Ancora oggi molti interventi di riduzione del seno e/o sollevamento ( mastopessi), vengono eseguiti con tecniche che impiegano cicatrici lunghe che spesso si polungano fino all’ascella ( dette cicatrici vengono definite a T invertita). Da circa dieci anni utilizzo una nuova tecnica (non di mia invenzione) che mi permette di ridurre e/o sollevare seni voluminosi con una sola cicatrice verticale e in alcuni casi riesco ad eseguire l’intervento usando solo quella atttorno all’areola.

Alcuni esempi d’interventi realizzati con questa nuova tecnica. Il primo caso trattasi di di un intervento di riduttiva e pessi con cicatrice verticale. Nel secondo caso l’intervento si e’ limitato solo alla pessi ( sollevamento) e aumento con la stessa ghiandola realizzato senza cicatrice verticale. Il terzo caso e’ uguale al primo ma con caretteristiche diverse che potete notare voi stessi. Vedi sotto