Genitali Maschili

I genitali esterni maschili, con l’avanzare dell’età, come d’altronde anche altre parti del corpo, subiscono una decadenza più o meno importante, la pelle dello scroto cede, il pube diventa scavato. Mentre in altri casi, indipendentemente dall’eta’, osserviamo pube grasso, fimosi e/o brevità di frenulo e l’assenza di uno o entrambi i testicoli.

Pene: come ingrandire

In breve:- Vediamo brevemente le tecniche che permettono di aumentare la sua circonferenza.

Lipofilling: in questi casi il prelievo del grasso, quando è possibile, si esegue a livello pubico (puboliposcultura) e in tal modo si ottiene un aumento anche in lunghezza.

Il grasso prelevato é iniettato sotto la cute del prepuzio determinando un aumento uniforme dell’organo. Il risultato estetico é quello di un pene più grosso, con una maggiore circonferenza.

Bisogna tener presente che almeno il 50% del grasso infiltrato si riassorbe; comunque l’intervento è ripetibile a distanza di circa tre settimane. Negli individui che vogliono subito risultati definitivi e nei soggetti magri, con assenza di tessuto adiposo da poter prelevare, si sceglie un filler (gel sintetico bio-compatibile): questo, rimane stabile sia come dimensioni, sia come spessore, sia come forma.

In rari casi si ricorre all’impianto di Alloderm, tessuto dermico acellulare liofilizzato utilizzato nella chirurgia ricostruttiva delle grandi ustioni e nell’induratio-penis-plastica. Sono impiantati ai lati dei corpi cavernosi due “fettuccine” di Alloderm larghe circa 2 cm in modo che la circonferenza aumenti.

Scroto lifting scrotale

In breve: Quest’intervento del tutto innovativo, è indicato quando il sacco cutaneo che contiene i testicoli è diventato flaccido e cede in modo vistoso e antiestetico. In questi casi anche l’aspetto morfologico superficiale è severamente compromesso.L’intervento si esegue in anestesia locale ambulatoriale. L’incisione e la futura cicatrice si posizioneranno mediamente (sulla linea che separa l’emiscroto destro dal sinistro), quindi difficilmente visibile. I testicoli sono sollevati e fissati nella nuova cavità scrotale, quindi si asporta la pelle scrotale eccedente e quella che resta è liftata (stirata) e suturata. Durata dell’intervento circa 30 minuti. Dimissione immediata con pronta ripresa  dell’attività lavorativa.

 

Pube scavato lipofilling

In breve:- con l’avanzare dell’età, soprattutto nei soggetti magri, il pube diventa depresso ed antiestetico. Il rimedio è veramente semplice e del tutto atraumatico, si ricorre alla tecnica del lipofilling, o all’ inserimento di prodotti di riempimento ( Fillers).

Frenulo breve frenuloplastica

Sono due tecniche impiegate per curare la fimosi e la brevità del frenulo prepuziale. Spesso queste due alterazioni rappresentano solo un fattore estetico, mentre in altri casi diventano un problema funzionale e si deve intervenire per necessità e non per piacere. Se la pelle del prepuzio s’infiamma, diventa difficile o addirittura impossibile scoprire il glande; mentre un prepuzio troppo corto, determina una flessione dorsale dolorosa. L’intervento di circoncisione e frenuloplastica eliminerà per sempre i disturbi, restituendo nello stesso tempo l’estetica perduta. Si tratta di una tecnica semplice e da eseguirsi in ambulatorio con anestesia locale. Durata dell’intervento, 20 minuti con immediata dimissione e pronta ripresa dell’attività. Saranno necessarie medicazioni ed esercizi che eseguirete da soli a casa vostra. La guarigione completa sarà lunga a causa dell’edema, ma non avrete impedimenti o limitazioni particolari. Dopo due o tre settimane sarete guariti.

Pene: come allungare

In breve:- Il risultato di allungamento si ottiene incidendo una porzione del legamento sospensore pubo-penieno, che normalmente mantiene il pene aderente alla superficie inferiore del pube, all’interno del corpo si nascondono, infatti, altri 5-7 centimetri di pene.

Con la resezione di questo legamento si ottiene un’estensione in avanti del pene (protrusione) variabile da 2 ai 5 cm. La lunghezza di questo legamento è individuale e variabile da un individuo all’altro, pertanto non è possibile stabilire prima dell’intervento, quale potrà essere la vera lunghezza raggiungibile.

In ogni caso, è consigliabile eseguire nel periodo post-operatorio esercizi di stiramento del pene onde prevenire la retrazione cicatriziale e ottenere gradualmente un maggiore margine di successo. Esiste un dispositivo specifico “strecher” che esercita una trazione continua, progressiva e indolore per i primi due, tre mesi successivi all’intervento.

La Puboliposcultura peniena, di cui abbiamo accennato prima, permette di rimuovere il cuscinetto adiposo nell’area pubica favorendo l’allungamento penieno. Spesso quest’intervento si associa a quello dell’ingrossamento, il grasso, una volta prelevato, é introdotto nel pene con la tecnica del lipofilling. Un miglior risultato si ottiene quando le procedure sia d’allungamento sia d’ingrossamento sono eseguite in sedute successive: 1) falloplastica d’allungamento, 2) stiramento passivo tramite Penil-Extender, 3) ingrossamento penieno in pene ”stabilmente allungato” impiegando la tecnica del lipofilling penieno o dei filler.

Pube grasso: puboliposcultura

In breve:- soprattutto negli individui obesi, il pube è sollevato da un cuscinetto di grasso che invagina parte del pene facendolo in alcuni casi quasi scomparire. Per rimediare si ricorre alla puboliposcultura. In questi casi, con lo stesso intervento, si ottengono due risultati (si allunga il membro e si modella il pube) e se lo si desidera lo stesso grasso può essere utilizzato per l’ingrossamento dello stesso membro.

Fimosi: circoncisione

In breve:-Trattasi di due tecniche impiegate per curare la fimosi e la brevità del frenulo prepuziale.

Spesso queste due alterazioni rappresentano solo un fattore estetico, mentre in altri casi diventano un problema funzionale e si deve intervenire per necessità e non per piacere. Se la pelle del prepuzio s’infiamma, diventa difficile o addirittura impossibile scoprire il glande; mentre un prepuzio troppo corto, determina una flessione dorsale dolorosa. L’intervento di circoncisione e frenuloplastica eliminerà per sempre i disturbi, restituendo nello stesso tempo l’estetica perduta. Si tratta di una tecnica semplice e da eseguirsi in ambulatorio con anestesia locale. Durata dell’intervento, 20 minuti con immediata dimissione e pronta ripresa dell’attività. Saranno necessarie medicazioni ed esercizi che eseguirete da soli a casa vostra. La guarigione completa sarà lunga a causa dell’edema, ma non avrete impedimenti o limitazioni particolari. Dopo due o tre settimane sarete guariti.

Assenza dei testicoli protesi testicolare

In breve:- Quando per ragioni diverse (patologie benigne o maligne, traumatismi, ecc.), un solo testicolo o entrambi vengono a mancare, per rimediare bisogna introdurre delle protesi testicolari.

Le protesi sono costituite da un involucro ovoidale in silicone preriempito e ne esistono di diverse misure per meglio adattarsi al controlaterale e sia il volume, sia la la forma sono sovrapponibili a quelli naturali. L’impianto di protesi scrotale avviene per via sub-inguinale.L’intervento dura circa 20 minuti ed è eseguibile ambulatoriamente in anestesia locale.