Mento informazioni generali

Mento, informazioni generali. L’armonia del viso dipende, oltre che dai lineamenti, da una giusta proporzione fra i tre piani che lo compongono: fronte, (orbita, naso, guance), (bocca e mento). Correggere un’eventuale sproporzione del mento contribuisce sensibilmente a costruire l’armonia del volto e quindi la bellezza. Ad esclusione delle malformazioni postraumatiche, le caratteristiche del mento sono di solito genetiche e caratterizzate da un’accentuazione ( mento prominente), oppure da una rientranza (mento sfuggente): nel primo caso l’intervento consiste nel  ridurlo, nell’altro bisogna aumentarlo.In altri casi si puo localizzare sotto il mento un accumulo di grasso piu’ o meno importante  tanto che in alcuni casi  copre completamente l’angolo tra mento e collo.

Doppio mento: come eliminarlo

Doppio mento e liposcultura: Il doppio mento può essere eliminato con facilità senza cicatrici e con un risultato eccellente. Trattasi di un inestetismo piuttosto antipatico e altrettanto semplice da eliminare con un intervento di liposcultua. In questi casi, il grasso inizia a stoccarsi sotto il mento in maniera progressiva e inarrestabile, fino ad allinearsi col mento.

L’intervento di liposcultura (eseguibile anche  in ambulatorio), elimina completamente il problema.  

La tecnica della liposcultura permette di eliminare anche l’eccesso adiposo mascellare, sia quello generalizzato sul collo (così detto collo di toro) che la bosse de bison (la palla di grasso dietro il collo). E’ importante che l’indicazione sia posta correttamente: la pelle deve essere elastica e non flaccida, altrimenti bisogna intervenire con un lifting del collo

l’intervento si puo’ eseguire in anestesia locale  ed e’ sufficiente un buchino di 5mm sotto il mento o al massimo altri due dietro l’oreccchio, per realizzare questo intervento.

Tempo operatorio: 20’.

Dimissione immediata dopo un’ora di osservazione

Guaina contenitiva (tipo mentoniera da mantenere per circa una settimana.

Controllo e asportazione di eventuali punti in filo non riassorbibili dopo sette giorni. Il risultato sara’ evidente gia’ subito dopo l’intevento e si completa dopo qualche mese.

Ripresa lavorativa, se non vi fate problemi per la guana, anche subito altrimenti dopo sette giorni.

Ottieni maggiori informazioni sulla liposcultura

Mento prominente come ridurlo

Se l’inestetismo è dovuto a un eccesso di grasso localizzato o diffuso, si ricorre alla liposcultura. Con una piccola variazione a questa tecnica si può persino creare anche la fossetta sul mento.

Ottieni maggiori informazioni sulla liposcultura

Quando invece il problema risiede sull’osso si deve ricorrere ad un intervento direttamente sull’osso mentoniera, asportanto l’eccesso di osso responsabile dell’inestetismo.Entrambe le tecniche sono di facile esecuzione e danno buoni risultati con immediata ripresa dell’attività lavorativa.

Mento sfuggente come ingrandirlo

Per modellare il mento aumentandone il volume si può ricorrere a varie tecniche secondo il caso.

Impianto protesico: inserimento, attraverso la gengiva inferiore, di una protesi che riproduce la forma del mento.Innesto osseo: inserimento di frammenti di osso prelevato da altre zone dello stesso paziente. Per esempio nel corso di una rinoplastica, si può utilizzare l’osso prelevato dal naso.

Lipofilling: innesto di grasso prelevato da altre parti del corpo.

Filler: iniezioni con materiali di riempimento ad azione temporanea o lunga durata.

Mentoplastica ossea: è una tecnica invasiva che consiste nell’effettuare delle fratture dirette a spostare in avanti un segmento osseo della mandibola. Le fratture si salderanno nella nuova posizione spingendo il mento in avanti.